Emissione di luce: polimerizzazione LED UV

Mark-Andy-P3_FlexoTech_3-13-2015

Come riportato nell'ultimo numero, sono in corso importanti iniziative con i fornitori che lavorano insieme per approfondire la comprensione dei miglioramenti della produttività che la polimerizzazione UV LED può offrire. Tuttavia, le opinioni sono ancora divise sul fatto che il tecnologia è commercialmente praticabile al momento.

Phoseon Technology sviluppa la tecnologia UV LED dal 2002. Stacy Hoge, marketing communication, ha affermato: "I sistemi di polimerizzazione UV LED sono ideali per etichette e stampanti a bobina stretta, consentendo agli utenti finali di stampare materiale di alta qualità alla massima velocità. L'essiccazione UV LED per la stampa di etichette mostra vantaggi misurabili in termini di maggiore produttività, minore consumo di energia, carico termico ridotto per substrati più sottili, impronte più piccole e chiari vantaggi ambientali. Essendo un dispositivo a stato solido, Sistemi UV LED si accendono / spengono istantaneamente senza tempo di riscaldamento e, poiché non c'è creazione di ozono, non sono necessari condotti d'aria o ventilazione. Tutto questo combinato si traduce in risparmi fino a 70% sull'elettricità. '

"I sistemi di essiccazione UV LED sono ideali per le stampanti di etichette e a bobina stretta, consentendo agli utenti finali di stampare materiale di alta qualità alla massima velocità."

Stacy Hoge, Marketing Communications Manager, Phoseon Technology

L'azienda FirePower La linea di prodotti consente nuove applicazioni nei segmenti del nastro stretto e largo, offrendo anche una maggiore velocità nel segmento della flessografia. L'intensa emissione UV (fino a 20 W / cm²) abbinata agli inchiostri flessografici UV LED hanno raggiunto velocità di stampa record, ha affermato la Hoge. La bassa emissione di calore del FirePower ha consentito nuove funzionalità come materiali sensibili al calore, pellicole non supportate e substrati più sottili.

Per il processo sono necessari inchiostri LED UV dedicati ei produttori stanno sviluppando nuovi prodotti per questo mercato.

Nel settembre 2013, Flint Group Narrow Web ha vinto il premio per l'innovazione ai The Label Industry Global Awards per le sue tecnologie di inchiostri flessografici UV LED EkoCure. È stato nominato vincitore congiunto insieme al co-fornitore e partner di sviluppo, Mark Andy. Gli inchiostri EkoCure sono ora disponibili a livello globale e includono prodotti per i bianchi per retini rotanti, vari rivestimenti e adesivi e bianchi termoretraibili, tra gli altri.

Inchiostri Paragon nel Regno Unito ha rilasciato una gamma di LED a migrazione ultra bassa (ULM). Questo soddisfa tutti i requisiti di bassa migrazione a 10 ppb, basso odore e bassa contaminazione. Basata su materiali di qualità europea di alta qualità, la gamma offre alta resistenza, polimerizzazione rapida a velocità fino a 180 m / min.

L'azienda lavora a stretto contatto con i principali OEM, co-fornitori e clienti per portare sul mercato la prossima generazione di inchiostri e sistemi di rivestimento a polimerizzazione energetica. Vede gli inchiostri e i rivestimenti UV LED come il gradino successivo della scala per quanto riguarda la tecnologia, offrendo alla stampante e al convertitore non solo risparmi sui costi, ma anche flessibilità nella conversione di applicazioni supportate e non supportate.

Mark Andy è stato un pioniere nell'adozione della tecnologia, lavorando in collaborazione con Phoseon Technology per sviluppare la polimerizzazione UV LED per le sue macchine da stampa a bobina stretta. La sua tecnologia ProLED ha vinto il premio FlexoTech per l'innovazione nel 2013.

Tag: | |
Categorie:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *