LED UV ... di cosa si tratta?

GM-Graphix_MPS_Flexo-Printer_Labels-Labeling_May2017

Per prima cosa ordiniamo gli acronimi! L'UV è semplice: la maggior parte saprà che è l'abbreviazione di ultravioletto. Ma i LED (diodi emettitori di luce) potrebbero essere meno conosciuti. Unendo le due cose, la polimerizzazione UV LED è una tecnologia in rapida crescita utilizzata per trattare le superfici con radiazioni UV monocromatiche dei LED.

La polimerizzazione UV è stata tradizionalmente realizzata utilizzando lampade a vapori di mercurio, ma con l'avvento dei LED in grado di produrre radiazioni UV, i dispositivi di polimerizzazione che utilizzano LED si trovano sempre più in applicazioni di stampa.

Un nome che è in prima linea in qualsiasi discussione sulla tecnologia di polimerizzazione UV LED è Phoseon Technology. L'azienda si sta sviluppando Tecnologia LED UV dal 2002.

Secondo Phoseon, Sistemi di polimerizzazione UV LED consentono la stampa di materiali di alta qualità alla massima velocità. Per stampa di etichette, mostra vantaggi misurabili in termini di alta produttività, basso consumo energetico, carico termico ridotto per substrati più sottili e chiari vantaggi ambientali. Essendo dispositivi a stato solido, i LED offrono accensione / spegnimento istantaneo senza tempi di riscaldamento e senza la creazione di ozono non sono necessari condotti d'aria o ventilazione.

Phoseon's FirePower la linea consente una maggiore velocità nella stampa flessografica. L'intensa uscita UV (fino a 20 W / cm²) abbinata a Inchiostri flessografici UV LED hanno raggiunto velocità di stampa record. La bassa emissione di calore di FirePower ha consentito nuove funzionalità come materiali sensibili al calore, pellicole non supportate e substrati più sottili.

Stampa pluripremiata

Quando si tratta di fornitori di macchine da stampa, Mark Andy è stato un pioniere nell'adozione della tecnologia, lavorando in collaborazione con Phoseon Technology per sviluppare la polimerizzazione UV LED per le sue macchine da stampa a bobina stretta.

A Labelexpo Europe nel 2013, il Label Industry Global Award for Innovation è andato congiuntamente a Flint Group Narrow Web e Mark Andy. Flint Group è stato premiato per la sua tecnologia di inchiostro UV LED Ekocure che fornisce una migliore risposta alla polimerizzazione, risparmi sui costi e sulla produttività, riduzione degli sprechi, risparmio energetico e maggiore sicurezza; e Mark Andy è stato scelto per la sua tecnologia complementare di essiccazione dell'inchiostro ProLED che offre alti tassi di produzione e risparmi energetici superiori a 50% rispetto ai tradizionali sistemi HgUV. La tecnologia ProLED di Mark Andy ha anche vinto il premio FlexoTech per l'innovazione nel 2013.

La bassa temperatura di esercizio del sistema UV LED significa che i substrati in film possono essere maneggiati facilmente senza tamburi di raffreddamento. Il sistema di polimerizzazione riduce anche il consumo di elettricità.

“Un nome che è in prima linea in qualsiasi discussione sulla tecnologia di polimerizzazione UV LED è Phoseon Technology. L'azienda sviluppa la tecnologia UV LED dal 2002 ".

Inchiostri LED

Gli inchiostri LED UV dedicati sono una necessità e i produttori di inchiostri sono stati impegnati a sviluppare prodotti adatti.

Uno è Flint Group Narrow Web, che offre la sua premiata tecnologia di inchiostri flessografici UV LED EkoCure (come menzionato sopra). Da quando hanno ottenuto questo invidiabile riconoscimento, gli inchiostri EkoCure sono diventati disponibili a livello globale e includono prodotti per bianchi per retini rotanti, vari rivestimenti e adesivi e bianchi termoretraibili.

Scozia Inchiostri Paragon è stato anche impegnato in questo mercato e ha rilasciato una gamma di LED a bassa migrazione. Questo soddisfa tutti i requisiti di bassa migrazione, basso odore e bassa contaminazione. Basati su materiali di qualità europea di prima classe, questi inchiostri offrono una polimerizzazione rapida a velocità fino a 150 m / min.

Mentre le stampanti in tutto il mondo diventano rapidamente parte della rivoluzione dei LED, Paragon ha lavorato a stretto contatto con i principali OEM, co-fornitori e stampatori per portare sul mercato questi sistemi di rivestimento e inchiostro a polimerizzazione energetica di nuova generazione.

Dalla creazione di Paragon Inks tre decenni fa, l'azienda ha seguito un piano di sviluppo strategico, reagendo alle richieste del settore e nel processo affermandosi come marchio globale. Sebbene sia ancora di proprietà privata e produca da un sito in Scozia, l'azienda ora produce oltre 60% dei suoi inchiostri e rivestimenti UV per il mercato mondiale della stampa a bobina non supportato.

"Consideriamo gli inchiostri e i rivestimenti UV LED come il gradino successivo della scala tecnologica", afferma Amanda Jones, responsabile delle vendite internazionali di Paragon. "Questi prodotti non solo offrono a stampanti e trasformatori un notevole risparmio sui costi, ma anche la flessibilità di poter stampare su materiali supportati e non supportati utilizzando l'essiccazione UV LED."

Una parte significativa del successo dell'azienda è stata in Africa, dove la fondazione di Paragon Inks South Africa tre anni fa ha sottolineato il suo impegno per questo mercato e per i proprietari di marchi multinazionali che operano in questo continente. L'azienda sudafricana offre una struttura per la fornitura, il pagamento e il servizio locali e rispecchia l'attività australiana di Paragon Inks. "Questa è solo un'altra parte dell'equazione nel soddisfare la domanda globale", commenta Amanda, che è un'oratrice regolare - trasmettendo la sua notevole conoscenza - alle conferenze di imballaggio e stampa in Sud Africa. All'inizio del prossimo mese, è prevista per la partecipazione alla Conferenza sulle innovazioni che si terrà a Johannesburg.

Tag: | |
Categorie: | | | | |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *